Would you rather browse this website in English? Click here to switch to our English website.

Capodanno Calabria

Stavate pensando ad un Capodanno in Calabria lontani dai soliti affollati centri abitati? Noi di Casanellanatura.it abbiamo proprio quello di cui avevate bisogno! Scopriamo insieme la Calabria durante questo periodo dell’anno.

Leggi di più su capodanno Calabria
Per saperne di più:

Capodanno in Calabria

Stavate pensando ad un Capodanno in Calabria lontani dai soliti affollati centri abitati? Noi di Casanellanatura.it abbiamo proprio quello di cui avevate bisogno! Scopriamo insieme la Calabria durante questo periodo dell’anno. La vegetazione, in questa regione, la si può differenziare per fasce in senso verticale, a seconda dell’altitudine raggiunta. Sino ai 600 metri domina la macchia mediterranea, composta da olivi e lecci, fino a 1300 metri si trovano boschi di castagni e querce, frazionati dalla presenza del pino laricio (soprattutto nel territorio della Sila) che fa la sua comparsa intorno agli 800 metri per poi lasciare spazio ai faggi (caratteristici delle pendici del Pollino). Oltre i 1000 metri dominano il paesaggio l’abete bianco, i faggi e il pino laricio. Sulla Sila e sull’Aspromonte i boschi vengono intervallati dalla presenza di pascoli, creatisi a seguito del disboscamento voluto dall’uomo.

Questi territori sono l’habitat di grossa selvaggina come i cinghiali, il capriolo e questi si frappongono il lupo, l’istrice, lontra, tasso, lepre, faina e donnola. Fra gli uccelli sono presenti le starne, il falco pellegrino, lo sparviero,il gufo reale, il l’allocco, il picchio nero e le quaglie. Fra i rettili si possono incontrare la testuggine Greca, i gechi, vari tipi i serpenti non velenosi, ma fra loro si cela anche la velenosa vipera Aspis. Fra le varie specie animali spicca quella della farfalla tipica delle isole del Dodecaneso: Danaus chrysippus, la quale è presente solo in questa regione d’Italia. Scopriamo assieme cosa significa fare questo tipo di esperienza per un fantastico Capodanno in Calabria!

Attrazioni naturali della Calabria

Partiamo dall'Oasi Naturalistica del Lago Angitola venne istituita nel 1975 dal WWF e dopo 10 anni riconosciuta come sito di importanza Comunitaria per la conservazione dell'habitat naturale e passaggio migratorio di uccelli selvatici. Il Lago Angitola, tra le più importanti zone umide della Calabria, si trova ad appena tre chilometri dalla bellissima e famosa Costa degli Dei, in agro del comune di Pizzo Calabro. L'oasi conserva il tipico habitat palustre che consente a molte specie di uccelli migratori di svernare in un ambiente naturale e incontaminato.

All'interno dell'Oasi Naturalistica, protetta e gestita dal WWF, sono state avvistate più di 130 specie diverse di uccelli migratori, presenti anche in concentrazioni di migliaia di individui. A partire dagli anni '20 nella Sila sono stati costruiti dei laghi artificiali che si sono adattati nel corso degli anni perfettamente all'ambiente circostante. Nati per lo sfruttamento idroelettrico dei corsi d'acqua silani, questi invasi hanno finito per acquisire una notevole rilevanza turistica ed ambientale. Il lago Ampollino è un bacino artificiale costruito nel 1926 a 1.271 metri di altitudine, sbarrando il corso del fiume Ampollino con una diga alta 39 metri. Il bacino ha una capacità di 68 milioni di m3 d'acqua e costituisce il confine naturale tra la Sila Grande, che termina sulla sponda nord, e la Sila Piccola che parte dalla sponda sud, dove sorgono le località turistiche di Trepidò e Villaggio Palumbo.

Tra le zone costiere più belle e suggestive d'Italia, la Costa degli Dei si estende sul tratto tirrenico compreso tra i comuni di Pizzo Calabro a nord e Nicotera a sud, inglobando tutte le altre località presenti sul cosiddetto Corno di Calabria. Il litorale ricade interamente nella provincia di Vibo Valentia ed è in gran parte segnato dall'altopiano del Monte Poro che termina a strapiombo sul mare con le vaste digitazioni in granito bianco del Promontorio di Capo Vaticano, intorno alle quali sono nascoste le splendide spiagge bianche che fanno la fortuna di questo tratto costiero. Posto sul versante occidentale dell'istmo di Marcellinara, nel cuore geografico della Calabria, il Massiccio del Reventino è una propaggine dell'Altopiano della Sila, del quale ne costituisce il prolungamento a sud-ovest. Tra queste aree protette avrete l’occasione di passare un Capodanno unico nel suo genere, rilassandovi e lasciando in citta’ tutto lo stress per godervi un Capodanno immersi nel verde della Calabria con Casanellanatura.it!

Dove andare in Calabria per un Capodanno unico nel suo genere

Dove andare e quale tipologia di alloggio scegliere per un Capodanno in Calabria con Casanellanatura.it? Semplice! In questa regione, la zona più famosa della regione dove poter trascorrere il Capodanno in montagna, è senza dubbio la Sila. Un’area montuosa dalle meravigliose foreste di latifoglie. Laghi incantevoli come quello di Cecita o il lago Arvo e posti suggestivi come Lorica, con aree attrezzate sia per i pic-nic che per il gioco dei bambini. La zona di Camigliatello Silano inoltre è stata notevolmente rivalutata negli ultimi periodi, registrando per l’estate 2019 un vero e proprio boom di presenze.

Per il Capodanno, la Sila è la meta ideale per le famiglie con i bambini. I locali per intrattenersi sono numerosi ma lontani dalla calca e dalla confusione delle grandi piazze affollate o delle discoteche. L’attrazione più importante resta la stazione sciistica, attrezzata anche per i bambini, senza dimenticare di cogliere l’occasione di visitare il Parco Nazionale della Sila, esperienza unica immersi nella natura. L’idea migliore per trascorrere l’ultimo dell’anno in Sila è di soggiornare in un B&B, chalet, baita, casa vacanza nella natura oppure affittare, magari con gli amici, uno dei tanti agriturismi a disposizione sul sito di Casanellanatura.it, con caminetto e cucine attrezzate per preparare in autonomia il cenone di Capodanno. Per chi giunge a Reggio Calabria per la prima volta non può che rimanerne affascinato da questo piccolo centro cittadino. Il lungomare è splendido, disseminato di locali e ristoranti che si affacciano sullo stretto e lasciano intravedere le coste siciliane. Il tuffo nello stretto, già freddo in estate, è una delle immancabili tradizioni per i calabresi e ovviamente per i turisti più temerari!

Cosa state aspettando allora? Basterà un click per prenotare una fantastica vacanza di Capodanno Calabria con Casanellanatura.it!